Guida: Come eseguire Backup Samsung con lo schermo rotto

Guida: Come eseguire Backup Samsung con lo schermo rotto

4 Novembre 2017 0 Di Alessandro

Salve a tutti questo articolo è necessario per integrare e tenere aggiornato il mio video di Youtube in cui spiego come eseguire un backup ad un telefono Samsung con lo schermo rotto.

Qual’è l’obiettivo di questa guida?

Creare un backup completo del telefono di casa Samsung (contatti, foto etc.) quando questo non è accessibile a causa dello schermo danneggiato.

Cosa viene mostrato in questo articolo?

Il setup del PC necessario per il corretto funzionamento di questo metodo, cosa fare se si aveva un pin o una sequenza di sblocco prima che lo schermo del cellulare si rompesse, gli aggiornamenti alla guida.

Setup del PC

Per far funzionare questo metodo sarà necessario installare le seguenti componenti nel PC Windows

  1. Il seguente Service Pack di Windows
  2. Samsung Smart Switch (o Kies nel caso di telefono non compatibile con Smart Switch)
  3. I Google USB Drivers che potete trovare a questo link
  4. I driver * del vostro telefono Samsung che potrete trovare cercando su Google:

“Vostro Modello di Smartphone” usb drivers **

Se il telefono è collegato al pc e i driver sono installati correttamente potrete accedere alla memoria del vostro cellulare dalla cartella Questo PC nel caso di Windows 10.

* Non appena collegherete il telefono al PC, salvo guasti al cavo o alla porta usb del telefono o del PC, Windows installerà i driver automaticamente. Il passaggio spiegato qua serve nel caso non riusciste a connettervi al PC o Windows non riesca a trovare i driver da sé.

** N.B. con questo tipo di ricerca i risultati saranno in inglese. Mettete “driver usb” per i risultati in italiano anche se a mio avviso saranno meno pertinenti.

In caso di Pin o Sequenza di Sblocco

Il metodo mostrato nel video non riuscirà se nel telefono era presente un PIN o una Sequenza di Sblocco prima che si rompesse. C’è comunque un’alternativa:

Potete accedere a questa pagina https://findmymobile.samsung.com/ e rimuovere il blocco al telefono e anche effettuare un backup direttamente da lì. Dovrà essere utilizzato l’account Samsung con cui si ha effettuato il login nel telefono prima che si rompesse e se non ve lo ricordate o non avete effettuato il login, l’unico altro modo che conosco per recuperare i vostri dati è far riparare lo schermo.

Aggiornamenti alla guida

Da quando ho fatto il video sono passati 2 anni e un po’ riguardandolo, e un po’ con l’aiuto della community ho notato che alcune cose sono cambiate. Questa sezione serve appunto a tenere il video al passo coi tempi, a correggere alcuni errori e a chiarire qualche dubbio che è venuto fuori.

  1. Il video consiglia l’utilizzo di Kies per il modello del telefono riportato (Samsung Galaxy S3). Riprovando il metodo ultimamente ho notato che ora il telefono è supportato da Smart Switch quindi se utilizzate la guida su quel modello di telefono, utilizzate Smart Switch anziché Kies. Tra l’altro ho notato che l’S3 a Kies non si connette proprio più.
  2. Il passaggio della Recovery Mode: ho insistito parecchio su questa parte del metodo mostrato nel video per poi alla fine accorgermi che non è necessaria ai fini della sua riuscita. Il fatto è che pensavo di averlo messo in Recovery perché inizialmente il telefono era acceso e non mi si connetteva e dopo aver fatto quella combinazione di tasti mi si connetteva. Ho realizzato che è stata una cosa del tutto casuale e che in realtà a volte anche il mio modello di telefono dà dei problemi di connessione penso, perché sia rotto. Comunque la cosa buona è che per far riuscire il metodo bisognerà fare dei tentativi, assicurarsi che tutti i driver siano installati correttamente e che sia il cavo che le porte siano funzionanti, come ogni volta che si ha a che fare con un attrezzo tecnologico collegato ad un PC. I requisiti fondamentali alla sua riuscita sono che il telefono sia acceso, i driver siano installati, i cavi e le porte siano funzionanti e non ci sia un codice di sblocco (nel caso ci sia tentare il metodo alternativo spiegato sopra).
  3. Ho sentito dire nella sezione commenti del video che il telefono debba essere in modalità debug. Nello specifico una persona mi ha consigliato di mettere nel titolo “con modalità debug usb attiva”. Non ho ascoltato questo “consiglio” perché anche riprovando il metodo mostrato nel video ho notato che il cellulare non ce l’ha attiva, come dimostra questa immagine https://imgur.com/a/g1vHPSI , ma è comunque possibile eseguire i vari passaggi.
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •